Lo stemma e il gonfalone

Lo stemma comunale di Crotta d'Adda, fa riferimento a quello scolpito sulla lapide in marmo sotto il portico del comune, dedicata ai caduti e dispersi della prima guerra mondiale.
La ricerca araldica dello stemma comunale venne eseguita dallo 'Studio Araldico, Consulenza legale nobiliare di Genova' incaricato dall'aministrazione in data 9 dicembre 1985.

Con delibera n°2 del 27 marzo 1987 veniva approvato lo stemma civico e il gonfalone comunale, inviando tale documentazione alla Presidenza della Repubblica onde ottenere la Concessione.
Con decreto del Presidente della Repubblica del 27 luglio 1987, veniva concesso al Comune di Crotta d'Adda uno stemma e un gonfalone così descritto:


STEMMA:inquartato: nel primo e nel quarto di rosso, al leone d'oro; nel secondo e nel terzo d'azzurro, alla lista bifida d'argento, accollata di tre spire ad un bastone di nero, quello del secondo in sbarra, quello del terzo in banda, caricata dal motto, in caratteri lapidari romani di nero, 'FATALIS FORTITUDO'.
Il tutto è abbassato sotto un capo d'argento, caricato di un'aquila di azzurro, rivolta, coronata all'antica di cinque dello stesso.



GONFALONE:drappo di colore caricato dell'Arma sopradescritta ed ornato di ricchi fregi d'argento.

Free Joomla Templates designed by Joomla Hosting